fbpx

[Tempo di lettura: 1 minuto]

IL PIU GRANDE AEREPORTO DEL MONDO

Entro il 2050, il secondo aeroporto di Dubai potrebbe gestire fino a 250 milioni di passeggeri all’anno (8 volte il numero attuale dell’aereoporto di Roma Fiumicino). DXB ha in programma una grande espansione da 1,5 a 2,5 miliardi di euro nei prossimi 5-7 anni, con l’obiettivo di raggiungere i 120 milioni di passeggeri all’anno entro 15 anni. Quando raggiungerà la capacità massima, il secondo hub di Dubai, Al Maktoum International Airport (DWC), diventerà il più grande del mondo, con previsioni di oltre 250 milioni di passeggeri entro il 2050.

CHILD FREE ZONES

La compagnia aerea turca Corendon Airlines introdurrà zone “Solo Adulti” su alcuni voli tra Amsterdam e Curaçao, offrendo tranquillità ai passeggeri sopra i 16 anni. Corendon è la prima compagnia aerea europea a offrire questo servizio, seguendo l’esempio di alcune compagnie internazionali come AirAsia. La zona sarà separata dal resto dell’aereo da pareti e tende, con posti a sedere dedicati e un costo aggiuntivo di €45 a tratta per accedervi. Questa iniziativa mira a fornire un’esperienza di viaggio più tranquilla e a ridurre le preoccupazioni dei genitori con bambini a bordo.

CYBER ATTACK NEL SISTEMA AEREO DEL REGNO UNITO

I sistemi di controllo del traffico aereo del Regno Unito hanno subito un’interruzione causando ritardi e cancellazioni di voli, ma il governo ha confermato che non è stato un ciberattacco la causa. NATS ha avvertito che gli effetti si sentiranno per giorni. Numerose compagnie, tra cui easyJet, British Airways e Ryanair, hanno annunciato ulteriori cancellazioni. L’interruzione ha lasciato molti voli e equipaggi fuori sede, causando disagi per i passeggeri. La causa è stata una “falla tecnica” da parte di NATS, che ha dovuto elaborare manualmente i piani di volo, rallentando le operazioni. Gli utenti hanno segnalato ritardi prolungati e incertezza sui voli.

SCIOPERI IN TUTTA EUROPA

L’Europa è stata testimone di una serie di scioperi che hanno coinvolgono vari settori dei trasporti, a seguito delle richieste di salari più alti e migliori condizioni lavorative da parte dei dipendenti. Questi scioperi hanno causato significativi disagi ai viaggiatori in tutta la regione. In Francia, sindacati hanno lottato contro l’aumento dell’età pensionabile da 62 a 64 anni, con proteste e scioperi che sono durate da gennaio e che hanno influenzato notevolmente i viaggi. Nel Regno Unito, uno sciopero dei lavoratori della sicurezza aerea è stato evitato grazie all’accettazione di un’offerta salariale. Gli scioperi hanno il potenziale per interrompere ulteriormente i viaggi nell’intera Europa, con diverse date e settori interessati.

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 3 =