fbpx

È quasi impossibile non aver sentito mai nominare il Camembert, prodotto da secoli nell’omonimo paese, ma sarebbe un peccato dimenticare gli altri fratelli a pasta molle e crosta fiorita di latte vaccino. Il Livarot è il più forte e aromatico, da consumare in loco (non possiede una buona trasportabilità) il più semplicemente possibile, magari accompagnato da un bicchierino di Calvados. Il Pont-l’Evêque è ricco e morbido, con un cuore cremoso, e si gusta meglio a temperatura ambiente. Il Neufchâtel è soffice e leggermente friabile, con un sapore che ricorda i funghi, più pungente e salato del Camembert.

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 1 =